Torna alla Home
Ti trovi in: Home  »  3° Concorso 2009  »  Riflessioni sulla Fotografia....di Nadia Farina
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Riflessioni sulla Fotografia....di Nadia Farina

RIFLESSIONI SULLA FOTOGRAFIA

Che cos''e'' una fotografia? Il dizionario cosi'' ce la spiega:

Processo fotochimico per mezzo del quale l''immagine di un qualsiasi oggetto, ottenuta con la camera oscura, viene fissata e resa permanente su un supporto materiale sensibile ai raggi luminosi. Ed in modo figurato, e'' la raffigurazione o descrizione fedele '- replica -ritratto- sosia.'

Il significato letterale e'' però scrivere con la luce. Appurato il concetto tecnico, vediamo piu'' da vicino, cos''e'' una fotografia e zumiamo, usando proprio un termine fotografico, sul perche'' un fotografo sente il bisogno di immortalare una immagine: per ricordare qualcosa che la mente potrebbe cancellare, per documentare, per esprimere una emozione, per raccontare una personale visione di un qualcosa'...Quando la fotografia non esisteva e cioe'' prima del 1800, anche se alcuni tentativi sono iniziati nei primi anni del 1700, non c''era altro modo per tramandare una immagine che non fosse il disegnare o il dipingere, naturalmente era la bravura dell''artista a far si che fosse rispettata la verità del reale. Ma'....l''artista non può e non deve tralasciare di inserire, di usare il suo pensiero, nel poggiare il pennello o la matita sulla tela, nasce così l''interpretazione e non la rappresentazione. E allora?, E con questo? Con questo, si sottolinea il fatto che il fotografo, quello che rappresenta, guarda con l''occhio e poi dirige l''obiettivo' verso l''immagine designata, mentre il fotografo artista, in realtà non vede con gli occhi, ma solo attraverso l''obiettivo. Non vede l''immagine com''è, ma come gliela restituisce il '" taglio fotografico'", l''apertura del diaframma, l''incidenza della luce'...interpreta quindi una realtà. Ed in quel momento che la fotografia diventa '"bella'", ' il bello dell''opera d''arte. Nel concorso fotografico indetto da Colori Mediterranei, ho visto tante foto con immagini più o meno interessanti, ma avrei voluto poter camminare di più in quelle foto. Una immagine, infatti, deve moltiplicare il pensiero, deve poter mostrare anche la sensibilità, l''intelligente curiosità del suo operatore. La selezione dei vincitori' si è ottenuta proprio tenendo conto della abilità tecnica, ma anche della capacità di '"trasmissione del pensiero'" Credo che i premi siano stati distribuiti in modo equo e meritevole, ma personalmente,' invito i prossimi partecipanti, ad un uso più '"artistico'" della macchina fotografica al fine di poter stampare immagini che '"volino alto'" e creino non solo emozioni ma suggestioni. E con questo intendo che mentre l''emozione è un turbamento momentaneo anche se forte ed impetuoso, la suggestione condiziona e permane. Avendo fatto parte della giuria, faccio autocritica, per non averla notata nel giusto tempo, e vorrei qui citare la foto di Roberto Assale, che vista esposta a Palazzo Genovese, quando la carta e non il computer hanno accolto '"la scrittura della luce'", ha fatto camminare il mio pensiero inoltrandolo tra le case. Questo, ' forse, ' dimostra che non sempre la tecnica è di aiuto alla verità, non sempre è positiva. Perché non tornare ogni tanto, alla macchina fotografica?
E lasciare in un angolo la modernissima digitale e il terribile, se non sapientemente usato, Photoshop?
Non aveva il suo fascino la camera oscura? Quando il fotografo, lui e lui solo, era l''autore della immagine catturata dall''obiettivo. Detto questo, faccio i complimenti agli ideatori del Concorso fotografico e auguro loro che possa crescere nel tempo facendo volare lontano ed in alto, molti pensieri.

' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' '

' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' ' Nadia Farina



Salerno - 27 aprile 2009

Nadia Farina
Via Mercanti,36
84121 Salerno
www.nadiafarina.it
nadiafarina@hotmail.it


Chiedi informazioni Stampa la pagina